De Riccardis: “Perché le indagini sulle plusvalenze Juve e Inter sono diverse”

Da Leggere

Dopo la notizia degli scorsi giorni legata all’acquisizione di documenti negli uffici della Covisoc nell’ambito dell’indagine della procura di Milano sull’Inter, il cronista giudiziario di Repubblica Sandro De Riccardis ha voluto fare il quadro della situazione legata anche al caso della Juventus.

“Le inchieste sulle plusvalenze di Juventus e Inter sono molto diverse: la Juve è quotata in borsa, la procura di Torino indaga per false comunicazioni al mercato; l’Inter non è quotata, la procura di Milano indaga per falso in bilancio. Cambia la gravità del reato e quindi cambiano gli strumenti investigativi”, scrive il giornalista su Twitter. I pm di Torino per esempio hanno usato intercettazioni per l’indagine sulla Juventus, mentre i pm di Milano non possono farlo per l’indagine sull’Inter e devono basarsi solo sui documenti. Per questo l’inchiesta della Procura di Milano sull’Inter è molto più fragile di quella dei pm di Torino sulla Juventus”.

SEGUICI SUI NOSTRI CANALI SOCIAL

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Le Ultime

Juve, attivata la clausola per il riscatto a titolo definitivo di Locatelli: ecco le cifre

Con la presenza di ieri sera contro la Salernitana, si è attivata la clausola per la Juventus per poter...

Altri Articoli