De Ligt a Telegraph: “Sono dove voglio essere, dove posso imparare di più”

Da Leggere

I bianconeri si godono il difensore olandese, che al ‘Telegraph‘ ha parlato della sua scelta di unirsi alla Juventus, mettendo da parte le tante offerte che aveva ricevuto:

“Ho fatto come a scuola in matematica, ho messo a confronto pro e contro, alla fine ho scelto la Juventus. In ogni partita devo dimostrare di essere all’altezza. Se puoi difendere in Italia, puoi farlo ovunque. Sono dove voglio essere, dove posso imparare di più. Ci sono giocatori di esperienza come Chiellini e Bonucci, ma anche Buffon e Ronaldo. Guardo cosa fa Cristiano, come si tiene in forma. Gli chiedo consigli”.

IL LEGAME CON BUFFON

“Buffon potrebbe essere mio papà. È divertente perché il modo in cui si comporta non è quello di uno che ha il doppio dei miei anni, è la sua forza, il perché gioca ancora. Ha la testa di un ventinovenne”.

AARON RAMSEY

“Forse sono stato più io ad aiutarlo ad ambientarsi: ho imparato l’italiano prima di lui. Ci siamo aiutati a vicenda”.

SEGUICI SUI NOSTRI CANALI SOCIAL

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Le Ultime

Milan-Juventus, i convocati di Allegri

Domani pomeriggio, alle ore 18, allo stadio San Siro di Milano, ci sarà il big match della 9^ giornata...

Altri Articoli