Daniele Rugani in uscita: saluterà già a gennaio

Da Leggere

Daniele Rugani è in partenza dalla Juventus da diverse stagioni, ma mai come in questo momento gli spazi per lui si sono chiusi. La difesa a tre ha portato Allegri a posizionare Alex Sandro e soprattutto Danilo nel ruolo di difensore centrale, determinando la riduzione al lumicino delle possibilità di fare minutaggio per l’ex Empoli.

Giovanni Albanese fa il punto della situazione nell’edizione odierna della Gazzetta dello Sport, con le probabili destinazioni e la volontà ormai acclarata da parte della dirigenza bianconera di trovargli una sistemazione già a gennaio, con il placet del tecnico Max Allegri.

Vlahovic Rugani

Daniele Rugani ultimo nelle gerarchie di Allegri

Non solo Danilo e Alex Sandro, come detto, hanno superato Rugani nelle gerarchie di Allegri. Gli arrivi di Bremer e Gatti hanno fatto sì che il difensore ex Empoli finisse ultimo nelle preferenze del tecnico, senza dimenticare che in rosa c’è ancora un certo Leonardo Bonucci.

Daniele Rugani via per fare spazio ai rinforzi

La Juventus inoltre è a caccia di un difensore centrale oltre che di un terzino, complici le condizioni sempre al limite di Leonardo Bonucci. La Juventus vuole inoltre portare a Torino un centrocampista, quindi nonostante la presenza di un posto libero in liste UEFA e Serie A, bisognerà comunque che qualcuno faccia spazio agli altri acquisti.

2 cessioni per 3 acquisti quindi, con Daniele Rugani insieme a Weston McKennie come indiziati principali per la partenza a gennaio. Se per l’americano sono già aperte le porte della Premier League, per il difensore azzurro si troverà una sistemazione in altri campionati, dove vanta alcuni estimatori.

daniele Rugani

Daniele Rugani, le possibili destinazioni e il piano della Juventus

Daniele Rugani ha un contratto fino al 2024, si troverà quindi a gennaio a 18 mesi dalla scadenza. Il problema principale, però, è il suo ingaggio, inaccessibile alla quasi totalità delle squadre di Serie A.

Nel nostro campionato infatti il difensore vanta degli estimatori come la Sampdoria e la Fiorentina, ma queste squadre non possono permettersi lo stipendio del difensore e contestualmente la Juventus non ha alcuna intenzione di contribuire al pagamento dell’ingaggio

Questo problema è affiorato la scorsa estate, quando i bianconeri erano riusciti a convincerlo a partire ma non sono riusciti a trovare una squadra disposta a corrispondere i 3,5 milioni annui al giocatore. Empoli, Sampdoria, Hellas Verona e Bologna avevano mostrato il loro interesse, ma mettendo in chiaro di aver bisogno che la Juve aiutasse nel pagamento dello stipendio.

Madama era riuscita virtualmente a piazzarlo al Galatasaray, disposto a pagare ben 15 milioni per il cartellino, ma purtroppo il dietrofront del giocatore all’ultimo momento fece saltare tutto.

Daniele Rugani ha già vissuto un finale di stagione caldo al Cagliari, nel 2021, dopo una breve e sfortunata esperienza all’estero nel Rennes. A gennaio potrebbe ritrovarsi a fare di nuovo le valigie per una nuova esperienza, così da rilanciarsi e dimostrare di poter meritare una maglia da titolare nel nostro campionato, dove troppe volte è stato descritto come una promessa mancata.

Cherubini conta di riuscirlo a piazzare già a gennaio, con squadre come Galatasaray che continuano ad essere interessate. Occhio alle sorprese, però, perché squadre come il Bologna e la Samp potrebbero farsi avanti di nuovo, soprattutto l’Hellas.

Queste squadre sarebbero disposte a riconoscere lo stipendio al calciatore per 6 mesi, in ottica da avere un rinforzo che si rivela necessario viste le crisi di risultati e il pericolo concreto della retrocessione. Un difensore giovane ma allo stesso tempo esperto come l’ex Empoli sarebbe il difensore ideale per la lotta salvezza.

In questo modo la Juventus perfezionerebbe l’operazione in uscita più difficile, potendosi concentrare su quella di McKennie per poi passare “all’attacco” sferrando la sua offensiva sul mercato. I nomi di Karsdorp, N’dicka e Sergej Milinkovic-Savic sono i nomi più caldi.

Daniele Rugani

SEGUICI SUI NOSTRI CANALI SOCIAL

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Le Ultime

Il sogno Youth League si infrange sul palo: la Juve Under 19 perde ai calci di rigore con il Genk ed esce dalla competizione

Un pomeriggio complicatissimo per la Juventus Under 19 di Paolo Montero che ha sfidato, in una gara secca, il...

Altri Articoli