Caso Plusvalenze, stangata sulla Juve: 15 punti di penalizzazione

Da Leggere

Secondo quanto riferisce l’ANSA, la Corte Federale ha accolto l’istanza per revocazione del processo plusvalenze, presentata dalla procura Figc ed ha riaperto un procedimento sportivo a carico della Juventus. Sanzioni solo per la Juve e i suoi dirigenti, prosciolti gli altri club.

Stangata clamorosa sulla Juventus: la Corte federale d’Appello è andata oltre i nove punti chiesti dal procuratore federale per il campionato in corso ed ha sanzionato il club per il caso plusvalenze con 15 punti di penalizzazione.

Pene pesanti anche per i dirigenti per cui è stata chiesta anche l’estensione a UEFA e FIFA: 2 anni e mezzo a Paratici, 2 anni ad Agnelli e Arrivabene, 1 anno e 4 mesi a Cherubini e 8 mesi a Nedved. Assolti gli altri otto club. La Juve presenterà ora ricorso al Collegio di garanzia del Coni.

Vista la gravità dei fatti contestati e l’impatto avuto dal punto di vista sportivo sui campionati, la richiesta di Chinè è di una sanzione davvero afflittiva che tenga la Juve fuori dall’Europa.

Questa la motivazione: le plusvalenze fittizie nei bilanci al 30.6.19, 30.7.20 e la trimestrale 2021 hanno permesso al club bianconero di ridurre le perdite e di non ricapitalizzare, e di fare il mercato, con effetti vantaggiosi sul piano delle competizioni sportive a cui ha partecipato in quelle stagioni. Quindi la penalizzazione per essere afflittiva deve collocare la Juve fuori dalle competizioni europee. Lo riporta La Gazzetta dello Sport.

SEGUICI SUI NOSTRI CANALI SOCIAL

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Le Ultime

Sky Sport – Pellegrini spinge per tornare in Italia, è disposto a tagliarsi l’ingaggio per giocare nella Lazio

Luca Pellegrini spinge per tornare in Italia. L'esterno di proprietà della Juventus, come riportato da Sky Sport, è disposto...

Altri Articoli