Caso plusvalenze, la difesa della Juve: un’intervista “smonta” le valutazioni di Transfermarkt

Da Leggere

Un’intervista per smontare le accuse della Procura FIGC in merito al caso plusvalenze: è questa, secondo quanto riporta gazzetta.it, una delle mosse della difesa della Juventus nell’udienza di oggi.

I legali del club bianconero hanno infatti presentato, tra gli altri documenti, delle dichiarazioni che mettono in discussione le stime di Transfermarkt, noto sito tedesco specializzato sui valori dei calciatori. Le valutazioni di mercato presenti nel portale sono una delle principali argomentazioni del pool guidato da Chiné per sostenere che le plusvalenze della società bianconera fossero gonfiate. In particolare la mancanza di un algoritmo alla base delle valutazioni.

“Il fondatore del sito Matthias Seidel sarà sorpreso per questa vicenda, di certo 20 anni fa non avrebbe mai pensato che il suo lavoro sarebbe diventato una pietra miliare di un processo sportivo“, ha detto l’avvocato Bellacosa, ricordando che il sito stesso puntualizza di non basarsi su un algoritmo e di avere dunque dei limiti. Dietro ai loro studi anche un’intervista che Martin Freudl, uomo che da solo si occupa di tutta la Bundesliga per il sito di mercato, ha rilasciato al portale olandese “Follow the Money”, in cui si parla del metodo per ottenere il valore dei calciatori: “Passo una parte del mio tempo libero a casa sul mio computer e poi l’industria del calcio prende sul serio queste mie valutazioni — ha detto Freudl —. È irreale, io sono un assistente sociale, faccio queste cose per Transfermarkt per divertimento, mentre l’industria del calcio muove milioni. Il contrasto è folle“.

SEGUICI SUI NOSTRI CANALI SOCIAL

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Le Ultime

Juve, si lavora per Gabriel dell’Arsenal: nella trattativa anche Arthur

La Juve è al lavoro per rinforzare anche il reparto difensivo, che da domani sarà ufficialmente orfano di Giorgio Chiellini,...

Altri Articoli