Caso Juve, Sarri: “Paratici mi chiese di rinunciare a 4 mesi”

Le dichiarazioni rilasciate da Maurizio Sarri nell’interrogatorio degli inquirenti, riportate oggi da La Gazzetta dello Sport.

Queste le parole dell’ex allenatore juventino: “Parlai al telefono con Paratici perché eravamo in lockdown. Mi disse che c’era già l’accordo con i calciatori e che sarebbe stato opportuno che anche io mi accodassi. A me è stata proposta solo la rinuncia di quattro mesi, con tre mesi che sarebbero stati pagati sul contratto dell’anno dopo”.

Sarri si è preoccupato di poter essere esonerato: “Ma alla fine è stato previsto per me l’incentivo all’esodo in caso di esonero”.

PARTNER: Juventus Planet

SEGUICI SUI NOSTRI CANALI SOCIAL

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Altri Articoli

Exit mobile version