Caso Juve, Sarri: “Paratici mi chiese di rinunciare a 4 mesi”

Da Leggere

Le dichiarazioni rilasciate da Maurizio Sarri nell’interrogatorio degli inquirenti, riportate oggi da La Gazzetta dello Sport.

Queste le parole dell’ex allenatore juventino: “Parlai al telefono con Paratici perché eravamo in lockdown. Mi disse che c’era già l’accordo con i calciatori e che sarebbe stato opportuno che anche io mi accodassi. A me è stata proposta solo la rinuncia di quattro mesi, con tre mesi che sarebbero stati pagati sul contratto dell’anno dopo”.

Sarri si è preoccupato di poter essere esonerato: “Ma alla fine è stato previsto per me l’incentivo all’esodo in caso di esonero”.

SEGUICI SUI NOSTRI CANALI SOCIAL

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Le Ultime

Zazzaroni: “Retrocessione Juve? Il nostro sistema non può permettersi un altro botto”

All'interno del suo editoriale al Corriere dello Sport, il direttore Ivan Zazzaroni ha parlato dello spettro Serie B per...

Altri Articoli