Branchini: “Allegri non si è pentito di non essere andato al Real. Non credo i calciatori lasceranno la Juve”

Da Leggere

Ospite negli studi televisivi di Sky Sport, il procuratore (tra gli altri di Allegri) Giovanni Branchini parla così del momento vissuto dalla Juventus dopo la penalizzazione di 15 punti.

Le sue parole: “Bisogna cercare di fare delle valutazioni su quello che è il momento attuale e capire che è il momento di intervenire a livello regolamentare”.

Su Allegri: “Bisogna anche pensare con chi si prendono i gol, l’Atalanta nell’ultimo periodo ha segnato una caterva di gol e con l’inserimento dei nuovi sta giocando un grande calcio. A Napoli penso abbiano inciso i primi due gol subiti, soprattutto quando giochi in casa di una squadra così forte. Se è stato vicino al Real Madrid? Sì, doveva solo decidere. Non credo conoscendolo che si sia pentito, ha fatto delle valutazioni anche di carattere personale e familiare. Quando prendi certe decisioni non ti aiuta pensarci troppo”.

Sui giocatori della Juve: “Io non credo ci sarà un fuggi fuggi generale come nel 2006. Le situazioni che non si rinnoveranno, non si rinnoveranno a prescindere dagli ultimi accadimenti. Io penso che in queste situazioni normalmente le squadre si compattino, soprattutto se sono squadre della caratura della Juventus. Questo campionato, che sarà inevitabilmente sub iudice, contribuirà a farci vedere delle grandi partite anche per il clima di incertezza che regna”.

Foto: Gianluca Di Marzio

SEGUICI SUI NOSTRI CANALI SOCIAL

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Le Ultime

La Juventus Next Gen continua la sua striscia positiva: battuta la Pergolettese per 1-0

La Juventus Next Gen batte la Pergolettese nella nella 25esima giornata di Serie C per 1-0. I bianconeri reduci...

Altri Articoli