Brambati: “Vi racconto il retroscena dell’addio di Ronaldo dalla Juve”

L’ex calciatore Massimo Brambati ha svelato i retroscena della vicenda tra la Juventus e Cristiano Ronaldo. Intervenuto al programma “Maracana” su TMW Radio, l’ex collaboratore bianconero, ha rivelato i dettagli del clamoroso addio, provenienti da una fonte interna al club torinese. Queste le sue parole:

“Il giocatore aveva parlato con la società e la proprietà: se non avesse trovato squadra entro il 10 agosto, sarebbe rimasto alla Juve. Questo è il motivo per cui la Juventus aveva bloccato Edin Dzeko, in modo tale da essere coperta in caso di addio del portoghese. Poiché al 10 agosto non era successo nulla, si è dato atto a un tacito rinnovo, quindi tutti hanno dato per scontato che rimanesse. Tuttavia, il 28 agosto mattina Cristiano Ronaldo si è presentato nello spogliatoio di Allegri chiedendo di andarsene. Allegri ha quindi chiamato subito Nedved e Cherubini per cercare di capire la situazione. “

La Juventus – continua Brambati – è rimasta quindi spiazzata. Fino al 10 agosto aveva bloccato Dzeko, che in seguito era stato liberato proprio dalla prospettiva della permanenza di Ronaldo. Guarda caso, il giocatore si è accordato con l’Inter poco dopo”.

Collaborazione: JUVENTUS PLANET

SEGUICI SUI NOSTRI CANALI SOCIAL

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Altri Articoli

Exit mobile version