Brambati: “Vi racconto il retroscena dell’addio di Ronaldo dalla Juve”

Da Leggere

L’ex calciatore Massimo Brambati ha svelato i retroscena della vicenda tra la Juventus e Cristiano Ronaldo. Intervenuto al programma “Maracana” su TMW Radio, l’ex collaboratore bianconero, ha rivelato i dettagli del clamoroso addio, provenienti da una fonte interna al club torinese. Queste le sue parole:

“Il giocatore aveva parlato con la società e la proprietà: se non avesse trovato squadra entro il 10 agosto, sarebbe rimasto alla Juve. Questo è il motivo per cui la Juventus aveva bloccato Edin Dzeko, in modo tale da essere coperta in caso di addio del portoghese. Poiché al 10 agosto non era successo nulla, si è dato atto a un tacito rinnovo, quindi tutti hanno dato per scontato che rimanesse. Tuttavia, il 28 agosto mattina Cristiano Ronaldo si è presentato nello spogliatoio di Allegri chiedendo di andarsene. Allegri ha quindi chiamato subito Nedved e Cherubini per cercare di capire la situazione. “

La Juventus – continua Brambati – è rimasta quindi spiazzata. Fino al 10 agosto aveva bloccato Dzeko, che in seguito era stato liberato proprio dalla prospettiva della permanenza di Ronaldo. Guarda caso, il giocatore si è accordato con l’Inter poco dopo”.

SEGUICI SUI NOSTRI CANALI SOCIAL

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Le Ultime

Juventus, svelata la “clausola” presente nel contratto di Allegri

Massimiliano Allegri, quest’estate è diventato nuovamente allenatore della Juventus; l'ex calciatore e procuratore Massimo Brambati, ha svelato tramite un’intervista...

Altri Articoli