Allegri alla vigilia di Roma-Juve

Da Leggere

Dopo il pareggio contro il Napoli, la Juventus è attesa allo Stadio Olimpico in una delicata sfida contro la Roma. Le due squadre distano tre punti di differenza rispettivamente Juventus 35 e Roma 32. Alla vigilia del match Massimiliano Allegri presenta il match in conferenza.

Il match: “Domani è sempre Juve-Roma, è una partita difficile e complicata, Mourinho preparerà al meglio la partita dopo la sconfitta contro il Milan. È un altro scontro diretto, bisogna prepararsi al meglio.“.

Squalifica: “Ci stava, sono cose che capitano, non c’è bisogno di commentare“.

Dybala titolare: “Dybala titolare? Valuterò oggi la squadra. Ci saranno dei cambi, veniamo da una settimana di duro lavoro, secondo me l’altra sera siamo stati poco brillanti perché abbiamo avuto molto lavoro sulle gambe. Oggi valuterò l’allenamento e poi dopo deciderò.“.

Modulo di gioco: “Se giocheremo con due centrocampisti dipenderà da come staranno Chiesa, Paulo e Berna“.

Indisponibili: “Alex Sandro sarà sicuramente fuori, mentre Chiellini, Kaio e Luca torneranno a disposizione, ma non sono in condizioni ottimali. Domani saranno importanti i cambi. L’importante è avere uno spirito giusto e fare una grande partita”.

Juve-Napoli: “Diciamo che tutti ci aspettavamo di vincere, però era uno scontro diretto e abbiamo mantenuto inalterato il distacco. Bisogna migliorare la qualità dei passaggi, stiamo lavorando e stiamo crescendo. Gennaio è un mese importante, stiamo recuperando anche un po’ di giocatori, Danilo sarà completamente recuperato da lunedì. Nel giro di quindici giorni avrò tutti a disposizione. La squadra contro il Napoli ha fatto delle buone cose, abbiamo subito un gol abbastanza sciocco, dovevamo sfruttare meglio alcune occasioni”.

Similitudini con Mourinho: “Io sono venuto qui sapendo che era l’anno in cui bisognava cominciare a cambiare la squadra, per tornare a competere per lo Scudetto fra uno o due anni. Mourinho sta facendo un buon lavoro. Nel calcio non cambi tutto in pochi mesi e fai miracoli, credo ci sia un lavoro da fare. La squadra sta migliorando, bisogna migliorare nella fase realizzativa e nel possesso palla. Ci vuole un pochino di pazienza e lo sapevo, non sono spaventato da questo. Tutti vorremmo vincere e lottare per lo Scudetto”.

Arthur: “Arthur? Sta in una buona condizione, è rientrato più tardi perché era positivo al COVID-19. È un giocatore che se non ha novanta minuti nelle gambe è comunque un cambio importante“.

Problemi Juve: “Stiamo lavorando per migliorare la qualità del gioco, la Juve non ha problemi irrisolvibili. L’obiettivo della stagione in questo momento è rientrare tra le prime quattro. Più i giocatori giocano più accumulano esperienza. Per vincere bisogna avere determinate qualità, non basta solo la tecnica. Noi in questo momento siamo indietro e non possiamo pensare tanto, dobbiamo giocare partita dopo partita”.

Le parole di Khedira: “Ogni giocatore ha la sua caratteristica di gioco. La Juve ha cambiato molto, i giocatori di grande esperienza che avevamo prima sono molto diversi da quelli che abbiamo ora. Bisogna lavorare su questo e cercare di migliorare. I giocatori non sono come le macchine, sono tutti diversi. Per questo ci sono i cicli dove vinci per tanti anni e dei cicli dove devi lavorare per tornare a vincere“.

Diffida di Cuadrado: “Domani gioca, Pellegrini non ha novanta minuti nelle gambe. Quindi vi ho dato due terzini, Cuadrado da una parte e De Sciglio dall’altra”

SEGUICI SUI NOSTRI CANALI SOCIAL

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Le Ultime

Dybala: “Con Allegri molte volte non andavamo d’accordo, però mi ha dato tanto”

Al termine della partita di Europa League della Roma contro il Betis, Paulo Dybala ai microfoni di Sky Sport...

Altri Articoli