Allegri nel post partita: “Partita difficile contro una squadra tecnica, peccato non ci sia il presidente. Sui rientri…”

Da Leggere

La Juventus esce vittoriosa dall’amichevole in terra inglese contro l’Arsenal di Mikel Arteta. I bianconeri hanno portato a casa la vittoria grazie all’autorete di Xhaka e il gol, allo scadere, di Iling Junior.

Di seguito riportate le dichiarazioni post partita, ai microfoni di Sky Sport, del tecnico bianconero Max Allegri.

Sulla partita: “Partita difficile contro una squadra tecnica, noi avevamo tanti ragazzi. Non abbiamo iniziato benissimo, poi anche la fase difensiva è andata meglio. Potevamo fare meglio in avanti, ma vincere, in questo stadio poi, fa sempre piacere”.

Su Chiesa: “Chiesa ha solo un affaticamento ma è normale, quando uno arriva da nove mesi di inattività. Ho preferito non rischiarlo ma per il 27 sarà con la squadra di nuovo”.

Su Pogba: “Paul purtroppo non ha fatto allenamento, non so quando o come rientrerà. Altrimenti mettiamo su un teatrino su un giocatore che ancora non ha fatto un metro di corsa.

Sugli altri rientri: “Bonucci ne avrà non per tanto, il 27 ci sarà Cuadrado che sarà a disposizione per la Cremonese. De Sciglio idem, dovremmo essere quasi tutti. Danilo e Alex Sandro tornano il 27, Rabiot e gli argentini avranno qualche giorno in più. Kostic e McKennie si sono allenati bene, Milik domattina lavora, Szczesny è rientrato oggi. In 10/15 giorni di riposo non perdi tanto”.

Sull’ambiente: “Come ho ritrovato l’ambiente? Responsabilità sempre la stessa, noi pensiamo ad allenarci e a vincere. Al resto penserà la società, la Juve andrà avanti dopo 120 anni di storia. Dobbiamo lavorare bene. Oggi è la dimostrazione che per anni abbiamo fatto bene nel settore giovanile, qualche ragazzo bravo c’è. Livello psicologico? La parte sportiva non è toccata. Dispiace non ci sia il presidente, io ero legato e lo sono ancora a livello affettivo a lui. Noi dobbiamo impegnarci di più per portare risultati e farci trovare pronti. Stasera buon test in uno stadio importante, i ragazzi hanno fatto una bella partita”.

Sulle scomparse di Mihalijovic e Sconcerti: “Il primo pensiero è per Mihajlovic, il secondo è per Sconcerti. Difficile trovare le parole in questi momenti, ho dolci pensieri per le loro famiglie”.

SEGUICI SUI NOSTRI CANALI SOCIAL

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Le Ultime

Juve, è fatta per Pellegrini alla Lazio: prestito con diritto di riscatto a 15 milioni

È fatta per l'approdo di Luca Pellegrini alla Lazio. Il terzino italiano arriva dalla Juventus (via Eintracht Francoforte) con...

Altri Articoli