Allegri nel post partita: “Abbiamo sbagliato molto in fase realizzativa. Su Zakaria…”

Da Leggere

Massimiliano Allegri ha commentato ai microfoni di DAZN il pareggio della Juventus contro l’Atalanta: “Abbiamo sbagliato molto in fase realizzativa, nell’ultimo passaggio. Soprattutto per alcune palle perse in cui loro sono ripartiti ma De Ligt si è immolato due volte. Secondo tempo buono come il primo, paradossalmente su una palla nostra abbiamo perso un passaggio, sono ripartiti ed è stato bravo Malinovskyi. Va detto che la squadra ci ha creduto fino alla fine ed è stato bravo Danilo a segnare“.

Sulla prova del tridente: “Buona, ma non solo dei tre davanti. McKennie e Rabiot aprivano gli spazi per le giocate di Morata e Dybala. Hanno fatto buone triangolazioni. Poi c’è stato un momento in cui ci siamo ammucchiati troppo, ma è stata una bella partita da parte di tutti e tecnicamente piacevole. Abbiamo pareggiato, punto importante, sappiamo che l’Atalanta è una concorrente Champions“.

Corsa scudetto ufficialmente terminata?
Era ufficiale anche prima, son troppi i punti da recuperare su tre squadre. Devi sempre vincere, è impossibile. Dobbiamo pensare al quarto posto e a migliorare le prestazioni. Ad esempio quando la palla è buona per far gol devi avere un’attenzione e una precisione per far sì che l’azione si tramuti in gol“.

Perché Zakaria non ha giocato?Ha giocato due partite, poi ho visto McKennie che stava bene ed è stato bravo ad aggredire gli spazi. Zakaria veniva da due partite importanti e ho preferito mettere uno fresco“.

Vincono i campionati i migliori attacchi o le migliori difese?
Io credo che in testa ci sia il miglior attacco e la seconda miglior difesa. Ad eccezione della Juve di Sarri che aveva subito credo 45 gol vince sempre la miglior difesa”.

Chi vince il campionato?Per me lo vince l’Inter. Con tutto rispetto per Milan e Napoli, ma ieri è stato un passaggio importante dell’Inter

Inter superiore alla Juventus?In questo momento sì, noi abbiamo perso troppi punti all’andata. Avessimo 4 punti in più ci divertiremmo“.

Su Vlahovic: “Ha 22 anni, è arrivato da un mese alla Juve e deve imparare a non innervosirsi durante la partita quando non gli riescono le cose che vorrebbe fare“.

SEGUICI SUI NOSTRI CANALI SOCIAL

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Le Ultime

Milan-Juventus, i convocati di Allegri

Domani pomeriggio, alle ore 18, allo stadio San Siro di Milano, ci sarà il big match della 9^ giornata...

Altri Articoli