Allegri alla vigilia di Udinese-Juve: “Ronaldo a me ha detto che rimane. A Udine per vincere”

Ricomincia il campionato di Serie A Tim. La Juventus è ospite a Udine domani alle ore 18:30 per disputare la prima giornata. In conferenza stampa Max Allegri ha presentato la partita. Di seguito riportate le dichiarazioni del mister.

Match: “È la prima di campionato. Come dico sempre la prima è sempre molto difficile, perché troviamo una squadra forte fisicamente. L’anno scorso sono stati secondi per occasioni da reti concesse, non hanno subito gol da angolo. Sono bravi in contropiede e ben strutturati dietro. Dobbiamo essere pronti e sapere che venire via da Udine con la vittoria serve una prestazione solida e tecnica con grande pazienza. Sono una squadra noiosa da giocarci contro”.

Ramsey: “Sta migliorando davanti alla difesa, è cresciuto molto. Si fa trascinare troppo dall’azione, deve correre meno”.

Ronaldo: “È a disposizione, gli ho dato mezza giornata di riposo”.

Gestione Ronaldo: “È una gestione di squadra, per noi è un valore aggiunto. Garantisce un numero importante di gol e bisogna lavorare di squadra per esaltarne le qualità”.

Campionato: “Sarà molto equlibrato il campionato. Bisogna viaggiare a velocità di crociera di 80. Non bisogna avere picchi di 30 o 100”.

Favorita: “Di solito è chi vince lo scudetto. Noi siamo tra queste 6-7 squadre che puntano a vincere. Noi cerchiamo di vincere la prima partita”.

Tecnica: “I giocatori che ho a disposizione sono molto bravi e ci faranno vincere. Dobbiamo affrontare ogni partita con grande rispetto dell’avversario. Per vincere lo scudetto serve sacrificio quotidiano. Per giocare a calcio serve tecnica e solidità e trovare velocemente un equilibrio. Se no sali sulle montagne russe e non puoi competere per il campionato”.

Futuro Ronaldo: “Si è sempre allenato bene, dei rumors ho letto solo sui giornali. Non ha la volontà di lasciare la Juventus”.

Dybala: “Non si discutono le sue qualità. Quest’anno si è presentato come il primo anno, con la voglia di riconquistarsi la Juventus. Le ultime due annate non sono state all’altezza delle sue potenzialità. Si è presentato diverso mentalmente e lo sta dimostrando giorno dopo giorno. Poi lui è bravo. Ma serve allenarsi con intensità se no poi le prestazioni calano”.

Fascia: “Se gioca l’ha Dybala, se no no”.

Cosa dimostrare: “Si lavora per ottenere risultati. Bisogna cercare di arrivare a vincere che è quello che conta. Attraverso gioco , solidità, equilibrio. Ci sono tante componenti. Io non devo dimostrare niente ma mettermi a disposizione di questa rosa. Quello che è successo negli ultimi 5 anni rimane nel museo. Ronaldo ha vinto 5 Palloni d’Oro ma se sbaglia questo anno alla Juve si ricorderanno di questo. Se Chiesa sbaglia una partita nessuno si ricorderà dell’Europeo. Dopo l’Udinese dovremo essere concentrati sull’Empoli. Quello che è fatto rimane, ma bisogna mettersi tutti a disposizione per creare i presupposti per rendere meglio”.

Mercato: “Ci pensa la società con cui sono in sintonia. Ho detto che sono molto contento dei giocatori che ho a disposizione. Bisogna creare valore e migliorare i giovani. L’anno scorso è stato fatto un buon lavoro perché sono stati vinti due trofei, si è arrivati in Champions e molti ragazzi sono cresciuti”.

Collaborazione: JUVENTUS PLANET

SEGUICI SUI NOSTRI CANALI SOCIAL

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Altri Articoli

Exit mobile version