Allegri alla vigilia di Juve-Empoli: “Ronaldo andrà via. McKennie resta, non parte”

Da Leggere

Massimiliano Allegri presenta il match contro l’Empoli in programma domani sera alle ore 20.45. Di seguito riportate le dichiarazioni del mister bianconero.

Ronaldo: “Domani abbiamo 20 mila persone persone ed è bellissimo per iniziare il cammino in casa. Ieri parlando con Cristiano mi ha comunicato che non ha intenzione di restare alla Juve. Stamattina non si è allenato e per questo non sarà convocato. Ora parliamo dell’Empoli che è la cosa più importante perché abbiamo iniziato ad Udine non riuscendo a vincere una partita che si era incanalata bene. Domani abbiamo l’obbligo di vincere contro una squadra veloce e pimpante che gioca un bel calcio. Serve una partita giusta”.

Addio Ronaldo: “Deluso da CR7? No, ha fatto una scelta. Alla Juve sono passati Sivori, Del Piero, Zidane, etc. Rimane la Juve, che è la cosa più importante. Le cose passano, è una legge della vita. Ronaldo ha dato il suo apporto, si è messo a disposizione, ora va via, e la vita va avanti.”

Udine: Stiamo lavorando bene ma dobbiamo fare delle vittorie. Siamo dispiaciuti per non aver vinto a Udinese, sono capitati due imprevisti che non devono capitare più. Abbiamo fatto una buona partita, nel secondo tempo abbiamo sbagliato tecnicamente come passaggi. Stiamo lavorando per migliorare la condizione fisica, domani saremo in casa davanti al nostro pubblico con una bella atmosfera”.

Empoli: “L’Empoli gioca un buon calcio. Noi stiamo lavorando bene e siamo molto dispiaciuti per non aver vinto a Udine. Sono capitati imprevisti che non devono capitare più, abbiamo sbagliato tecnicamente. Ma stiamo migliorando.”

Ultimi match: “Nelle ultime due partite, amichevole con l’Atalanta compresa, abbiamo fatto cinque gol, ma ne abbiamo subiti tre. Significa che il gol nelle gambe ce l’abbiamo, dobbiamo subirne meno perché i campionati si vincono anche con la differenza reti.”

Rosa: “La rosa è ottima, sono soddisfatto dei ragazzi che abbiamo a disposizione. Hanno tutte le potenzialità per poter fare una grande stagione. Se sul mercato troviamo un giocatore che ci soddisfa, bene. Altrimenti rimarremo così.”

McKennie: “Weston non deve assolutamente partire, è un centrocampista offensivo, ha il gol nelle gambe”.

Kean: “Moise? Parlare di giocatori di altre squadre non ha senso”.

Obiettivi: “Sono incuriosito dal vedere la squadra domani sera, e voglioso di centrare gli obiettivi stagionali, migliorando come singoli e come collettivo. La squadra? Non ci sono alibi e attenuanti, quelli sono per perdenti e deboli.”

Titolari domani: “Morata? Sta bene. Chiesa? È un attaccante, ma la formazione la decido domani. In assenza di Ronaldo ci sono tanti giocatori che possono fare gol, andranno distribuiti, lavorando di squadra. Con serenità e voglia, e l’obiettivo di vincere.”

SEGUICI SUI NOSTRI CANALI SOCIAL

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Le Ultime

Girelli: “Pallone d’Oro? È un sogno, se avessi 15 anni in meno…”

Cristiana Girelli vive un momento di favola, dopo la doppietta in trasferta contro il Sassuolo, fa volare la sua...

Altri Articoli