Allegri alla vigilia di Atalanta-Juve

Da Leggere

Dopo la conquista delle semifinali di Coppa Italia, la Juventus vira con la testa in direzione Serie A. Match cruciale della stagione bianconera quello che andrà in scena domani sera alle ore 20.45 contro l’Atalanta. Alla vigilia del match Max Allegri si presenta in conferenza stampa.

Atalanta: “È uno scontro diretto per il quarto posto, non decisiva perchè ne mancano altre. Sarà difficile perché l’Atalanta ha dimostrato negli anni di meritare le prime posizione. Sono una squadra fisica, arrabbiata per l’eliminazione dalla Coppa Italia“.

Arthur o Locatelli: “Non so le condizioni di chi ha giocato giovedì. Veniamo da due partite pesanti mentalmente, c’è stato un dispendio di energie importanti. Oggi è l’unico allenamento che mi permetterà di scegliere ma sono sereno perché anche l’altro giorno i cambi sono entrati bene“.

Cosa migliorare: “Bisogna migliorare singolarmente, nell’ultimo passaggio. Contro il Sassuolo abbiamo commesso errori che non dobbiamo commettere. Domani sarà completamente diversa, abbiamo una squadra con ragazzi di qualità con più o meno esperienza. Finché giocano a calcio possono e devono migliorare“.

Atalanta paragone con il “dentista”: “Nel calcio ci vuole equilibrio. Bisogna essere bravi a portare le situazioni favorevoli dalla nostra parte. Se iniziamo a pensare perdiamo di attenzione su quello che dobbiamo fare. Abbiamo raggiunto una semifinale di Coppa Italia ed è un buon risultato, ma ora dobbiamo sistemare il campionato pensando di partita in partita”.

Dybala meglio con Vlahovic: “Mancava un giocatore dalle sue caratteristiche e gli altri ne traggono giovamento. Tutti stiamo lavorando con entusiasmo. Lo ripeto però fino alla noia: non abbiamo ancora fatto niente, la mentalità della Juventus è vincere una partita e pensare alla prossima. C’è solamente da fare non da chiacchierare”.

Tridente: “Può essere schierato come no. Lo valuterò oggi perché i giocatori hanno fatto più partite. Kean sta bene, Bernardeschi non è a disposizione ma da lunedì si. Chiellini è out mentre gli altri sono tuti disponibili“.

Punti di forza Atalanta: “Ne ha tanti però dobbiamo andare sui loro punti deboli. Dobbiamo fare una partita molto buona a livello tecnico ma bisogna farsi trovare pronti e avere un bell’approccio“.

Gasperini: “Ha fatto un lavoro straordinario all’Atalanta, sono anni che è nelle prime posizioni. Tutto il merito a lui, insieme alla società che è alla base di ogni cosa. Ha tirato fuori il massimo dai suoi calciatori. Domani sera per noi è una partita molto importante“.

Oltre il quarto posto: “Siccome bisogna fare un passo alla volta, perché volare è difficile, dobbiamo pensare all’Atalanta. L’obiettivo è quello di entrare tra le prime 4, le 3 davanti hanno troppo vantaggio. L’Inter potenzialmente ha 11 punti di vantaggio, è difficile“.

Centrocampo a 2: “Vediamo, è una soluzione che domani o nelle prossime partite possiamo fare. Con Bernardeschi fuori è più difficile“.

Zakaria: “È bravo a giocare a calcio, intelligente. Ha trovato una squadra pronta, stiamo bene fisicamente. Ci sono tutte le possibilità per poter far bene e sono contento. Questo non deve esaltare nessuno ma la normalità che c’è alla Juve“.

Gestire i giocatori: “Giocando ogni 3 giorni c’è più possibilità di giocare. Nell’arco della stagione ci sono momenti in cui ti mancano più giocatori e altri in cui ne hai di più. Ora si alza il livello della squadra e degli allenamenti“.

Partita spartiacque: “No, perché l’Atalanta ha una partita in meno. Non è decisiva, ma bella da giocare“.

SEGUICI SUI NOSTRI CANALI SOCIAL

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Le Ultime

Juventus: gli stipendi di Agnelli, Arrivabene e Nedved nel 2021/22

La Juventus ha pubblicato la "Relazione sulla politica in materia di remunerazione e sui compensi corrisposti" in relazione all’esercizio chiuso il...

Altri Articoli