Pirlo e Danilo presentano Juve-Napoli: novità sulle condizioni degli indisponibili

Da Leggere

A quasi 24 ore dal fischio d’inizio della finale di Supercoppa Italiana, dopo che la società bianconera ha diramato i convocati per la sfida di domani, parlano in conferenza stampa il tecnico Pirlo e il difensore Danilo. Molti sono gli indisponibili che non prenderanno parte al match: Dybala, Alex Sandro, Cuadrado e come ultimo si è aggiunto Merih Demiral.

LA CONFERENZA STAMPA

ANDREA PIRLO

Sul Napoli: “Una squadra forte e molto tecnica e dovremo stare molto attenti. Abbiamo provato alcune soluzioni che domani spero di rivedere in campo, loro hanno una difesa molto stretta e dovremo essere bravi a fargli male“.

Quanta voglia c’è di riscattare la partita di domenica? Gioca Szczesny?Gioca Szczesny perché Gigi ha avuto qualche problemino. La partita viene al momento giusto perché arriva dopo una brutta sconfitta e abbiamo grande determinazione di portare a casa il trofeo”.

Su Demiral: “Ha avuto un probelemno che si trascinava da tempo e adesso ha avuto una ricaduta e dovrà stare fermo qualche giorno“.

Kulusevski dall’inizio?Non lo so adesso vediamo come recuperano tutti i giocatori dalla partita di mercoledì. Vediamo che recupera meglio, un’idea ce l’ho già in testa ma vediamo domani“.

La Juve non è più ambiziosa? “Non si vince per niente. Abbiamo sempre la stessa ambizione, qualche partita di sbandamento ci può stare ma l’ambizione resta sempre la stessa“.

Questo è un bivio?Questi giorni li vivo bene, sono abituato. Mi dispiace soprattutto per i giocatori che magari sono stati tirati in ballo, magari attaccando giocatori giovani che non andavano attaccati. Preferisco che attacchiate me e non loro. Ma questo non è un bivio, siamo qua per vincere“.

Deve lavorare più sull’atteggiamento che sulla tattica? No, i primi dieci minuti prima di prendere gol eravamo stati bene in campo e siamo diventati un po’ timorosi da lì in poi senza reagire”.

Cosa manca per fare un salto di qualità?Non tutti sono gli stessi da dieci anni. Ognuno ha la sua energia e personalità, lavoriamo di squadra per portare avanti il progetto Juventus. Domani potremo rifarci di questa brutta sconfitta”.

DANILO

Cosa deve fare la Juve per vincere domani?Dobbiamo fare qualcosa di diverso rispetto all’ultima partita. Dobbiamo essere concentrati dall’inizio alla fine, in queste partite serve coraggio. Ma abbiamo dimostrato già in altre partite di avere una squadra forte”.

Partita giusta per ripartire dopo l’Inter? “Sì per fortuna si gioca subito. Questa è la partita giusta per dimostrare non quello che vogliamo ma cosa siamo”.

Avete più pressione voi con tutte queste assenze?Non siamo qua per cercare alibi e scuse. Quelli che non ci sono ci mancano ma abbiamo calciatori che possono fare bene. Sicuramente non sono contento per Demiral e per De Ligt che ci mancano, ma se guardi abbiamo giocato quasi ogni settimana così. Siamo preparati, Giorgio è tornato benissimo e gli ho fatto i complimenti perché ha fatto una grandissima partita.”.

Siete meno solidi dietro quest’anno?Abbiamo una voglia immensa di lavorare e migliorare. Giocando ogni tre giorni non è facile essere solidi ma stiamo cercando di lavorarci. Quando dietro siamo sicuri c’è più tranquillità per lavorare bene davanti”.

Come ti spieghi questa situazione?Siamo delusi ma niente alibi. Sappiamo che non abbiamo fatto bene ma dobbiamo lavorare per evitare che non succeda più. I campioni sono quelli che fanno bene ogni settimana. Dobbiamo migliorare e vedo che c’è voglia”.

SEGUICI SUI NOSTRI CANALI SOCIAL

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Le Ultime

Rabiot da esubero a futuro della Juve, il suo rinnovo non è più un’utopia

Non sono stati solo i due gol siglati nell'ultima giornata di Champions League ad aver fatto cambiare idea alla...

Altri Articoli